LAGO TRASIMENO

La mitica storia di Agilla e Trasimeno

Le origini del Lago Trasimeno sono ricondotte alla suggestiva e leggendaria storia d’amore tra la Agilla e Trasimeno.

La leggenda narra che la ninfa del lago, Agilla, si fosse follemente innamorata di Trasimeno, il bellissimo principe figlio di Tirreno, il re etrusco. Agilla, con il suo canto suadente, riuscì ad attirare Trasimeno al centro del lago, ed è proprio qui, nei pressi dell’Isola Polvese che nacque l’amore tra i due che, con il consenso di Tirreno, si sposarono. La loro felicità però durò un solo giorno, Trasimeno mentre faceva un bagno nel lago, osservato da Agilla che era rimasta a riva, scomparve improvvisamente sotto le acque del lago, senza riemergere. La ninfa cercò il suo principe incessantemente, giorno dopo giorno, controllando ogni imbarcazione che attraversava le acque, fin quando, sfinita, morì in una marca in mezzo al lago, proprio dove si era innamorata del suo principe.

Da quel momento si dice che, nelle sere d’estate, la brezza che sorvola le acque del lago e che fa ondeggiare le foglie degli alberi sulle rive, ricorda una specie di lamento, quel lamento è il canto della ninfa Agilla che cerca ancora il suo bellissimo principe. Quando invece il lago si increspa e un’onda rischia di far rovesciare le barche, si dice che la ninfa crede di aver ritrovato il suo Trasimeno.

Le origini del nome del lago sembrano essere in realtà meno fantasiose, secondo alcuni sarebbe stato solo un dono di nozze del re Tirreno al figlio. Altri invece, più verosimilmente associano il nome del lago alla posizione geografica del lago stesso, Trasimeno infatti significa “oltre il Monte Imeno”, nome con cui, in epoca preromana veniva chiamata la montagna che a nord delimita il lago.

Trasimeno Land
Trasimeno Land
Login/Register access is temporary disabled