isola polvese 3

Situata nella parte sud-orientale del Lago Trasimeno, l’Isola Polvese rientra nel comune di Castiglione del Lago e, con i suoi 70 ettari, è la più estesa delle tre isole.  L’isola è di particolare interesse sia dal punto di vista naturalistico, per la presenza di una lecceta ad alto fusto, di un canneto molto esteso e di una oliveto secolare da cui viene ricavato olio extravergine biologico, sia dal punto di vista artistico e culturale, in quanto l’isola conserva rilevanti memorie storiche come la Chiesa di S. Secondo, il Monastero Olivetano, la Chiesa di S. Giuliano e un Castello medievale recentemente restaurato.

Cosa vedere

Appena si scende dal traghetto e si arriva all’Isola Polvese si può ammirare la Villa, l’antico edificio, edificato circa 200 anni fa, è composto da diverse strutture, come il frantoio, la casa colonica e il deposito attrezzi agricoli. Queste strutture sono state recuperate, e ad oggi rappresentano il Centro Servizi e Soggiorno Studio, con laboratori scientifici e ambientali, aule per la didattica e per i convegni. A sinistra troviamo l’impianto di Fitodepurazione, l’Isola è infatti un esempio di gestione ambientale in base a criteri di sostenibilità grazie a tale impianto, ai sistemi di risparmio energetico e all’agricoltura biologica. A pochi passi si trova il Castello risalente al XIII secolo, si possono ammirare le mura medievali e il cortile interno, adibito a teatro all’aperto. Il sentiero, a sinistra del Castello, porta alla Piscina del Porcinai, un giardino di piante acquatiche, realizzata alla fine degli anni cinquanta su un progetto del paesaggista Pietro Porcinai. Al primo incrocio a destra si arriva all’Ostello, se si sale sul balcone si può ammirare tutta l’isola. Proseguendo si giunge al Monastero dei Monaci Olivetani con la Chiesa di San Secondo, di cui rimangono la cripta, parte dell’abside, alcune parti delle mura perimetrali e la facciata. Se si supera il fitto bosco che si trova sulla destra si giunge presso la spiaggia dove si trova il parco giochi e i campi da pallavolo. Infine si arriva nuovamente alla Villa, dove si possono trovare il Bar e il Ristorante tipico.

L’Isola Polvese viene utilizzata come Parco Scientifico Didattico per l’educazione ed il turismo ambientale e come Laboratorio Territoriale per lo sviluppo sostenibile, per l’attività di ricerca e di sperimentazione. È possibile partecipare a percorsi didattici che prevedono un interazione diretta con l’ambiente circostante attraverso momenti ludici, di lavoro sul campo e di laboratorio.

SERVIZI

Servizi di cui dispone Isola Polvese:

  • spiagge e acqua balneabile
  • enormi spazi verdi ben curati
  • servizio ristoro e bar
  • Servizi igienici pubblici
  • Ristorante
  • Villa e Foresteria
  • Traghetti quotidiani
  • Campo da calcio
  • Museo e Parco Scientifico
  • Itinerari e Percorsi tracciati
  • Diverse zone di ombra pubbliche

TRAGHETTI

L’isola Polvese si può raggiungere da con il battello da San Feliciano, con un tempo di percorrenza di circa 10 minuti e per quanto riguarda le informazioni su tariffe e orari sul servizio traghetti per Isola Polvese.

Per qualsiasi informazione si può visitare il sito: www.isolapolvese.it

ITINERARI

Se si vuole visitare l’Isola Polvese autonomamente è possibile seguire degli itinerari:

  • PERCORSO NATURALISTICO:

Tempo di percorrenza: 1 h

Lunghezza: 3,5 km

Dislivello: 50 m

L’itinerario parte dal Centro Servizi, si costeggia il canneto del versante orientale fino ad arrivare alla punta dell’Isola Polvese. Dopo aver attraversato la spiaggia ci si inoltra nel piccolo bosco per poi uscire in corrispondenza del crinale. Da questo punto si scende rapidamente fino a giungere presso il Giardino delle Piante Acquatiche, infine si ritorna al punto di partenza.

Per quanto riguarda le visite guidate è possibile organizzare percorsi e visite guidate per gruppi:

  • la durata varia da un’ora a due ore e mezza;
  • aprile, maggio, giugno, settembre: prefestivi e festivi
  • luglio, agosto: tutti i giorni
  • possibilità di organizzare il pranzo presso il Ristorante dell’Isola.
  • PERCORSO STORICO

Tempo di percorrenza: 2 h 30’

Lunghezza: 3 km

Dislivello: 30 m

Si parte dal Centro Servizi e si giunge al Castello e alla Chiesa di San Giuliano. Da qui, dopo aver costeggiato il canneto della parte sud dell’Isola, si imbocca un sentiero fino a giungere presso la Chiesa di San Secondo e il Monastero Olivetano. Percorrendo l’antica via delle Processioni si giunge al Giardino delle Piante Acquatiche per poi tornare nuovamente al Centro Servizi.

  • PERIPLO DELL’ISOLA:

Tempo di percorrenza: 1 h 30’

Lunghezza: 3,5 km

Dislivello: 10 m

Il percorso ha inizio dal Centro Servizi e procede prima verso il Castello e poi alla Chiesa di San Giuliano. Camminando lungo le rive del Lago si giunge alla punta nord dell’Isola, per poi proseguire lungo la costa nord-occidentale. In questo punto si attraversa un piccolo bosco di lecci e si raggiunge la spiaggia, da qui, dopo aver rasentato il canneto, si torna al punto di partenza.

DOVE DORMIRE
Camping Listro

Camping Listro

Il Camping Listro è un campeggio riservato e confortevole immerso nel verde del ...
Albergo Le Macerine

Albergo Le Macerine

Albergo Le Macerine, tre stelle, è immerso nel verde e sorge a pochi passi ...
DOVE MANGIARE
Ristorante Monna Lisa

Ristorante Monna Lisa

"Hospites Sacri Sunt": è il "princìpio" a cui si ispirano Maurizio e Josefina ...
Translate »
Trasimeno Land
Trasimeno Land
Login/Register access is temporary disabled