PACIANO
DESCRIZIONE

Inserito tra i “Borghi più belli d’ItaliaPaciano è una città medievale posta sul monte Petrarvella, dove in antichità si trovava un tempio consacrato al dio Giano. Vi si può accedere da tre porte: Perugina, Fiorentina e Porta Rastrella. E’ proprio al dio Giano, “Pace di Giano”, che, secondo alcuni storici, si può ricondurre l’origine del nome. Alla stessa divinità romana potrebbe riferirsi la traduzione da “Passa Iani” cioè “Passaggio al tempio di Giano”, i cui resti sono ancora visibili lungo l’antica via che collegava Chiusi al Trasimeno, l’attuale strada del Cesareto. Secondo  altri studiosi altre ipotesi possono meglio spiegare l’origine del nome di Paciano, potrebbe  infatti derivare dagli antichi Pacianati di Festo o da Pacino, nipote del re Volpinio detto Lucullo o, meglio ancora, potrebbe prendere tale denominazione dalla famiglia romana Pacia, frequente nelle antiche iscrizioni, soprattutto in Toscana. Gli studi più recenti concordano nel far derivare il nome di Paciano da Pacius, di origine romana.

Un momento di fondamentale importanza per la storia di Paciano ed i suoi abitanti è sicuramente l’anno 1014,  quando Enrico II dona al monastero di S. Maria della Farneta le chiese di S. Bartolomeo e di S. Cristoforo, situate nella curtis di Paciano. La città ha quindi avuto da poco la rara occasione di festeggiare i mille anni, da quando vide sorgere la sua prima chiesa ad oggi. Un borgo millenario, situato nel territorio che circonda il Lago Trasimeno, che seppur stenta a raggiungere i mille abitanti, è stato citato da Kieran Mulvaney, scrittore e ambientalista, che ne parla nel Washington Post “il mio primo pensiero arrivato qui è che sia esattamente come uno scenografo di Hollywood rappresenterebbe un borgo medievale”.

Centro storico

Il centro storico di Paciano, mantiene l’aspetto caratteristico del borgo medievale, ed è racchiuso da una cinta muraria trecentesca con torri e tre porte, la Porta Perugina rappresenta il punto di ingresso ed è chiamata così in quanto rivolta verso Perugia . Oltre alla Torre d’Orlando, l’unico rudere rimasto del castello più antico, si possono visitare chiese appartenenti ad epoche diverse, tra le quali la Chiesa di Santa Maria, la cui fondazione risale al 1014, la Chiesa di San Giuseppe che conserva al suo interno una Madonna della Misericordia, dipinto risalente alla fine del XV secolo di Fiorenzo di Lorenzo e la Chiesa di San Carlo Borromeo, dove si possono ammirare il ricco portale seicentesco e  il Crocifisso ligneo del XVII secolo. Interessanti sono anche la Chiesa della Madonna della Stella, edificata nel 1572 in seguito all’avvistamento, da parte di un pellegrino, di una stella adagiata per tre giorni sopra l’immagine della Madonna ed il Museo della Confraternita del Santissimo Sacramento, dove si può ammirare un affresco raffigurante la Crocifissione di Francesco Nicolò di Città della Pieve, pittore ritenuto maestro del Perugino, ma anche numerose opere a carattere religioso, statue e reliquiari del 1500 contenenti le ossa dei primi martiri, arredi sacri e vangeli e reperti etruschi del IV secolo a.C.

Eventi

Tra gli eventi da non perdere ricordiamo l’“Infiorata del Corpus Dominia Paciano, nel mese di Giugno gli infioratori pacianesi decorano le stradine del borgo attirando molti visitatori e curiosi; la “Corsa dei Carretti”, che si svolge ogni anno il 14 Agosto, “Mille e una Umbria”, un pranzo itinerante per le vie del borgo organizzato la prima settimana di Settembre, la “Festa dell’Olio” a Paciano durante la prima decade di Dicembre. Ricco di appuntamenti con la cultura è il calendario di TrasiMemo presso Palazzo Baldeschi, un luogo di partenza per scoprire i tesori delle terre del Trasimeno.

Dove dormire

Tanti gli agriturismi lago Trasimeno tra cui scegliere per una vacanza di relax. Appartamenti e case vacanze per soggiorni di lunga durata, regalatevi tutto il tempo necessario per vivere la bellezza di luoghi amati dalle persone di tutto il mondo.

DOVE DORMIRE
DOVE MANGIARE
Translate »
Trasimeno Land
Trasimeno Land
Login/Register access is temporary disabled