PIEGARO
DESCRIZIONE

Piegaro, situato nella parte centro-occidentale dell’Umbria, lungo la via che va da Perugia a Città della Pieve, è un piccolo borgo medievale che sorge sul versante orientale del fiume Nestore, in una zona ricca di boschi, olivi e vigneti.

Fondata dai romani nel 290 a.C., nel Medioevo Piegaro faceva parte dei feudi delle vicine Montegabbione, Orvieto, Perugia e Marsciano, fino a quando entrò a far parte dello Stato della Chiesa nel XVI secolo. Fino al 1960, quando nacque il Regno d’Italia, Piegaro rimase sotto il dominio pontificio.

Centro storico

Nel centro storico del borgo si può ammirare l’Antica vetreria di Piegaro, sede del Museo del vetro, che testimonia l’importanza di quest’attività presente già dal Medioevo e risorsa ancora fondamentale per l’economia del paese. Da vedere anche la Chiesa di San Silvestro, la Chiesa della Madonna della Crocetta, risalente al XVI secolo che conserva al suo interno una statua lignea dell’Ecce Homo e il Palazzo Misciatelli- Pallavicini del XVIII secolo e perfettamente conservato.

Ricco di storia e natura è il comprensorio di Piegaro, che offre interessanti opportunità di visita:  Castiglion Fosco, un piccolo borgo medievale, si distingue per la presenza della torre a forma cilindrica risalente al XV secolo, Cibottola con la Chiesa di Santa Croce ed il Convento di San Bartolomeo, il Castello di Gaiche e Greppolischieto con la Chiesina di San Lorenzo del XIV secolo. A Pietrafitta invece è da visitare l’Abbazia dei Sette Frati, edificata tra il XI e XII secolo, racchiude la romantica chiesa e il monastero adiacente con il bellissimo cortile. Anche il Museo Paleontologico – Luigi Boldrini è di fondamentale rilevanza per il comprensorio, in quanto conserva la preziosa collezione dei fossili, uno dei più ricchi e importanti patrimoni paleontologici a livello europeo.

Parchi e percorsi naturali

Pietrafitta è interessante anche dal punto di vista naturalistico, grazie alla presenza del lago, apprezzato in particolar modo per la pesca sportiva, è di natura artificiale e si è originato dalla cava di lignite che alimentava la vecchia centrale Enel. Oltre ad avere un aspetto suggestivo grazie alla sua conformazione, questo splendido lago si fa notare per la grandezza, di circa 180 ettari, e per  la sua profondità, intorno ai 18 metri. Oltre agli appassionati di pesca, in particolare il carp-fishing, il lago è aperto a tutti coloro che vogliono trascorre giornate a contatto con la natura, grazie ad un percorso di 7km dove si può passeggiare in tranquillità. L’intera area costituisce un parco naturale caratterizzato dalla presenza di numerosi volatili e animali selvatici.

Il Parco di Montarale, di interesse ambientale, situato nell’area del Monte Arale offre una splendida vista panoramica dalla valle del fiume Nestore  fino a Perugia e al Lago Trasimeno.

Eventi

Il territorio di Piegaro si anima tra eventi culinari proposte dalle organizzazioni del territorio e dai laboratori proposti dal Museo del Vetro di Piegaro. Un evento da non perdere a Piegaro è sicuramente la Sagra della Castagna, ad ottobre l’interno del borgo si popola, oltre che dalle classiche taverne dove si possono gustare piatti tipici, di banchetti e bancarelle che vendono castagne, ogni tipo di prodotto a base di castagne e del buon vino; la stagione autunnale viene ulteriormente festeggiata a Piegaro a fine ottobre con la Festa d’autunno di Piegaro. In primavera la Sagra degli asparagi vi aspetta tra musica e gusto a Pietrafitta.

Dove dormire

Tra gli hotel lago trasimeno e agriturismi lago trasimeno, l’agriturismo I Casali di Colle San Paolo per riposare in un luogo immerso nella campagna, a metà strada tra il borgo di Città della Pieve e la città di Perugia; dove rilassarsi bordo piscina e approfittare dei percorsi di trekking da esplorare nell’area circostante.

DOVE DORMIRE
DOVE MANGIARE
Translate »
Trasimeno Land
Trasimeno Land
Login/Register access is temporary disabled